Barcelona: se si viaggia con bambini, cosa si può fare di carino?

Postato il Aggiornato il

418638_10151019818687523_1488348538_n

Oggi mi dedicherò a scrivere un articolo che possa essere utile a chi decide di venire a visitare Barcelona con dei bambini.

Perché?

Perché molte volte mi son sentita dire che una volta che si decide di aver figli, si smette di viaggiare. Io non ho bambini al momento, però ho sempre pensato che se ne avessi, mi piacerebbe continuare a viaggiare e magari condividere anche con loro la mia passione. Ho sempre guardato con ammirazione le persone che hanno cominciato a viaggiare da piccoli insieme ai genitori… sono sempre persone interessantissime, hanno sempre qualcosa da raccontare e portano negli occhi riflessa la meraviglia delle cose vissute e viste.

Viaggiare apre la mente, arricchisce e, considerando quanto è grande il mondo e quanti posti ci son da vedere, chi comincia da piccolo – per una fanatica di viaggi come me – è decisamente un passo avanti!!! Io ho cominciato a viaggiare da grandicella, quando ho potuto, e finché posso, avrò sempre una valigia pronta, qualunque sia la meta!

Non metto in dubbio che viaggiare con i bambini porti a cambiare un po’ i ritmi in base alle esigenze, ma ho visto centinaia di persone farlo lo stesso, ho ossevato intere famiglie in giro per il mondo… e ogni volta che li guardo sorrido, perché sono la dimostrazione che è possibile.

Quindi, questo articolo è un mio omaggio per chi continua a viaggiare lo stesso, anche se ha dei piccoli gnometti al seguito! 🙂

Allora, cosa può fare di carino un bambino qui a Barcelona? Vi stilo una piccola lista di cose che potrebbero divertire anche i più piccoli (ma non solo!):

– Parque del Laberint d’Horta

È un parco all’interno del quale è possibile trovare un labirinto di siepi, alte abbastanza da non permettere di intuirne l’uscita se non andando a tentativi e trovandosi più volte faccia al muro, costretti a tornare indietro e provare un’altra strada! Io, che non sono più una bambina da un po’, l’ho provato un paio di volte e mi sono divertita… immagino che i bambini lo troverebbero uno spasso. Il labirinto è al centro di un parco più grande, quindi ci si possono trascorrere tranquillamente un po’ di ore di relax, se se ne ha il tempo.

Info pratiche:
Il parco è a pagamento in settimana (il prezzo del biglietto è di 2/3 euro) ma il mercoledì e la domenica l’entrata è gratuita. La metro più vicina è la L3 (linea verde) fermata Mundet.

– Font Màgica de Montjuïc

Difficilmente si può restare indifferenti allo spettacolo che l’acqua di questa fontana crea illuminandosi di colori al ritmo di musica. Stupisce gli adulti e non può che lasciare a bocca aperta i bambini. Potete godervi lo spettacolo ai piedi della fontana o in cima alla scalinata del Palacio Nacional (sede del Museo Nazionale d’Arte di Catalunya). Siccome gli spettacoli durano una ventina di minuti ciascuno, io vi consiglio di guardarli da entrambe le prospettive… non ve ne pentirete! Se vi ci avvicinate troppo, contro vento, potrete trovarvi totalmente bagnati da una doccia extra!

Info pratiche: La fermata della metro più vicina è Plaza de Espanya. Ci arrivano due linee, la L3 verde e la L1 rossa. Lo spettacolo della fontana è gratuito ma è soggetto ad orari. D’inverno gli spettacoli sono solo il venerdì e il sabato sera, ma dalla primavera all’estate i giorni aumentano. In estate è possibile vederla dal giovedì alla domenica, sempre di sera ovviamente. Attenzione però: ogni anno, da inizio gennaio a metà febbraio, di solito la fontana rimane chiusa per manutenzione.

Poble Espanyol

È una sorta di museo a cielo aperto, in cui è possibile passeggiare piacevolmente lontani dal traffico e godere delle bellezze delle varie zone della Spagna riprodotte come fossero piccoli quartieri, uno accanto all’altro. Insomma ci si può spostare dall’Andalucia alla Galizia, soltanto voltando l’angolo! Lo trovo un posto graziosissimo, dove si può trascorrere una giornata in serenità. Per i bambini, molto spesso, soprattutto durante il week end, organizzano eventi, fiere, animazione.

Il week end del 20 e 21 maggio di quest’anno (2017) dalle 10 alle 20 (se qualcuno si trovasse a passare di qui)  ci sarà la fiera annuale dei Playmobil.

Info utili: Metro più vicina Linee L3 – L1 – Fermata Plaza de Espanya. I bambini sotto i 4 anni non pagano il biglietto.

Acquario di Barcelona

Non è assolutamente ai livelli dell’Oceanario di Lisbona o dell’Acquario di Genova, se li avete visti, e il prezzo del biglietto è un po’ caro a mio parere (intorno ai 20 euro), ma per i bambini può essere una piacevole attrattiva. Io, probabilmente avendo come metro di paragone quello di Genova e di Lisbona, sono condizionata nel giudizio. Ma qui parliamo di bambini e l’acquario di Barcelona a loro piacerà sicuramente.

Info pratiche: si trova nei pressi del Port Vell. Le metro più vicine sono la linea L3 Verde, fermata Drassanes o, in alternativa, la linea L4 gialla, fermata Barceloneta.
Comprando il biglietto online si può risparmiare qualcosina, inoltre i bambini piccoli pagano biglietto ridotto.

Parco de la Ciutadella

È un parco con all’interno un laghetto, dove è possibile noleggiare una barchetta a remi. Potrebbe essere un’altra cosa divertente da fare. Il parco è tenuto bene ed è in pieno centro. Dall’Arc de Triomf all’entrata del parco la passeggiata è piacevolissima.

Info utili: La metro più vicina è la linea L1 rossa, fermata Arc de Triomf. Il parco è gratuito ed aperto fino a sera. Ha due entrate, una è quella che proviene da Arc de Triomf, l’altra è nei pressi del quartiere del Born, a pochi passi dalla Estació de França.

Ci sono altre cose che probabilmente sarebbero divertenti per dei bambini qui, Barcelona è bella proprio perché è varia e a misura di bambini come di giovani o adulti, ma per ora direi che mi fermo qui… con queste già avete una vasta scelta di attività che possono accontentare anche i più piccoli. 🙂

Non smettete di viaggiare, se potete. 🙂

Rita

7 pensieri riguardo “Barcelona: se si viaggia con bambini, cosa si può fare di carino?

    Simone ha detto:
    9 maggio 2017 alle 8:51

    Posso aggiungere il Parco del Tibidabo? C’è un grande parco divertimento, anche se è un po’ caro. E poi il Parc Guell. Ai bambini piace sempre tantissimo! 😉

    Mi piace

      Se puoi sognarlo, puoi farlo ha risposto:
      9 maggio 2017 alle 9:07

      Ma certo che puoi! Aggiungi, aggiungi!
      Io ho iniziato la lista e, strada facendo, ho dimenticato qualche pezzo! 😀
      Confermo… il Tibidabo è carinissimo e il Parque Guell non può non piacere ai bambini! Grazie mille per il post it e buona giornata! 😀

      Mi piace

    titti onweb ha detto:
    14 maggio 2017 alle 23:24

    Bravissima!! Non so perché io mi senta a casa ogni volta che metto piede in quella meravigliosa città….la amo!
    Grazie per la tua visita e piacere di averti incontrata🙂⭐

    Liked by 1 persona

      Se puoi sognarlo, puoi farlo ha risposto:
      15 maggio 2017 alle 1:45

      Benvenuta nel mio Blog… il piacere è tutto mio! 😀

      Anch’io amo Barcelona. È una città accogliente a cui, nonostante ci viva da un po’, non sono ancora riuscita a trovare difetti, sai?

      È stupendo che questo blog mi dia la possibilità di conoscere persone così… torna quando vuoi! 🙂 Rita

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...