Una chicca a 20 minuti da Barcellona: Cripta di Gaudí e Colonia Güell

20170513_120114.jpg
Casa del Medico – Colonia Guell

Questo sabato sono stata a visitare un piccolo gioiellino modernista che si trova poco fuori Barcelona: La Colonia Güell. Era da tempo che contavo di andarci e questo week end ne ho finalmente trovato l’occasione. Ho voluto approfittare di uno degli ultimi fine settimana in cui le temperature permettono ancora di girare senza soffrire eccessivamente il caldo. Considerate che qui a Barcelona le spiagge sono già super affollate e la gente è al mare, nonostante siamo ancora a metà maggio… 😀

Cos’è la Colonia Güell?

Colonia Güell è una sorta di paesino industriale che Eusebi Güell, da cui prende il nome, fece costruire per coloro che lavoravano nella sua fabbrica tessile e per le loro famiglie. Non era l’unico nucleo abitativo costruito con questo scopo in quel periodo in Europa, ma, rispetto agli altri, è decisamente originale. La sua particolarità è dovuta al fatto che Güell era un appassionato d’arte e che quindi, essendo amico di Gaudí, decise di commissionare a lui la costruzione della colonia perché divenisse un luogo non solo vivibile ma anche esteticamente bello per i suoi dipendenti.

Gaudí preferì concentrarsi principalmente sulla Cripta (che prende appunto il nome di Cripta Gaudí) e lasciò ad altri la costruzione del resto della colonia.

Visitare la Colonia è in teoria gratuito, perché essendo un paesino si gira gratis, mentre l’entrata nella Cripta si paga circa 7 euro. Io consiglierei comunque l’audioguida per avere una spiegazione più precisa dei palazzi più famosi. Noi abbiamo trovato online un’offerta e con 15 euro abbiamo comprato un biglietto che comprendeva andata e ritorno da Barcelona in treno, l’entrata alla Cripta e l’audioguida per la Colonia.

Abbiamo preso un treno da Plaza de Espanya che in circa 20 minuti ci ha portato dritti a destinazione (la fermata si chiama proprio Colonia Guell, quindi è impossibile sbagliare). Arrivati alla stazione bisogna attraversare la strada e seguire delle orme blu dipinte per terra che portano all’ufficio dove è possibile ritirare l’audioguida e cominciare la visita. Loro stessi ti forniscono una mappa. Ci hanno chiesto un documento e ci hanno dato un’oretta e mezza di tempo per restituire le audioguide.

20170513_111226.jpg
Esterno Cripta Gaudí

La prima cosa che abbiamo visto è stata la Cripta, che sembra sia anche chiamata chiesa dalle colonne storte. Effettivamente entrando ci si rende conto che la chiesa è sorretta da colonne che di dritto hanno ben poco! 😀

20170513_111136.jpg
Entrata Cripta Gaudí – Colonia Guell

Purtroppo le foto rendono poco la bellezza della cripta perché i riflessi di luce facevano un po’ a cazzotti con la mia macchina fotografica (devo decidermi a procurarmene una decente!). Vi assicuro però che l’interno della Cripta è molto molto bello nella sua estrema particolarità.

20170513_111638.jpg
Interno Cripta Gaudí – Colonia Guell

Usciti dalla Cripta abbiamo continuato a visitare la colonia, perdendoci tra le sue costruzioni moderniste. È piccolina ma alcuni edifici sono davvero degli di nota, come la Casa del Medico (quella della copertina dell’articolo) oppure quella del Maestro che vi allego qui di seguito. A quest’ultimo era stata costruita un’abitazione a due passi dalla scuola, munita di un ponticello che gli permetteva di non scendere nemmeno di casa per andare a lavoro… un lusso non da poco direi! 😀

20170513_120644.jpg
Casa del Maestro – Colonia Guell

Terminato il nostro giretto per i vari edifici della Colonia, abbiamo riconsegnato le audioguide e ci siam messi alla ricerca di un posticino dove pranzare. Abbiamo trovato un bar ristorantino dove con 12 euro a testa abbiamo mangiato primo, secondo e dolce… niente male affatto, anche perché abbiamo mangiato bene e siamo usciti soddisfatti e più che sfamati!

 

Terminato il pranzo, ci siamo riavviati verso la stazione per tornare a Barcelona, dove abbiam gironzolato per il centro fino a sera, ma questa è un’altra storia! 🙂

Prima di lasciare Colonia Guell ho fotografato quest’altra casa che mi è piaciuta tantissimo ma che, sinceramente, non ho capito di chi fosse… magari è semplicemente di qualcuno che ci abita! A me è piaciuta un sacco.

20170513_122420.jpg

Tirando le somme è decisamente valsa la pena di visitare Colonia Guell e sinceramente la consiglio se ci si trova da queste parti e si sono già visitate le mete più conosciute della città. È graziosa, non è lontana dal centro e decisamente ben collegata. Basta qualche ora di tempo. Secondo me merita, soprattutto la Cripta… ma io adoro quel genio di Gaudí quindi non potrei non consigliarla! 🙂

20170513_114821.jpg

Annunci

9 commenti su “Una chicca a 20 minuti da Barcellona: Cripta di Gaudí e Colonia Güell

  1. Da ignorantella non avevo la minima idea dell’esistenza di questa meraviglia! Questo dimostra che tendiamo sempre a limitarci al “famoso” senza pensare minimamente che ci sono altre cose che meritano di avere la nostra attenzione. Grazie mille per avermi fatto conoscere una cosa nuova e meravigliosa 😘😘😘😘

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Una chicca a 20 minuti da Barcelona: Cripta di Gaudí e Colonia Güell – katniss2016

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: