Il mio libro “speciale”: Pollyanna e il suo gioco della felicità.

Pollyanna e il suo gioco della felicità mi han cambiato la visione del mondo.

L’altro giorno leggevo un post in un gruppo di lettori e mi è tornato alla mente un ricordo speciale.

Non è un mistero che io ami leggere: chi mi conosce sa che i libri son stati dei cari amici per me da sempre. Non ricordo nemmeno quale sia stato il mio primo libro, leggo da quando ho imparato a mettere insieme le parole praticamente! So però qual è stato quello che posso definire il mio “libro speciale“, e perché… quello che da ragazzina diventò per me un punto di riferimento, che, a suo modo, ha contribuito a rendermi la persona che sono oggi e che mi ha aiutata indirettamente ad affrontare i momenti difficili da sempre.

A qualcuno forse verrà da ridere, qualche altro (forse gli amici di una vita se si troveranno per caso a leggere questo mio flusso di pensieri condivisi) potrebbe essere solleticato da qualche ricordo. A me, a ripensarci, sorridono occhi e cuore: si tratta della storia di Pollyanna. Se avete pazienza di leggere vi spiego perché.

Da ragazzina giocavo così tanto al suo “gioco della felicità“, mi impegnavo così tanto nella “sfida” di cercare il positivo in ogni cosa, che senza rendermene conto il suo “gioco” diventò una filosofia di vita per me, tanto che il soprannome di Pollyanna me lo portai dietro per anni. Quel modo di fare mi si radicò talmente sotto pelle che, ancora oggi che mi avvicino pericolosamente agli ANTA, lo metto in pratica…

Il gioco di Pollyanna mi ha aiutata ad affrontare tutte quelle situazioni in cui sarebbe stato molto più facile vedere tutto nero. Non ci penso tutte le volte, mi viene ormai naturale. Cercare in ogni cosa, soprattutto dove è più difficile, qualcosa per cui valga la pena sorridere, qualcosa di positivo… è diventato una parte di me.

Per questo quel libro è diventato un ricordo speciale e per questo oggi, quando qualcuno mi chiede come faccio anche nei momenti più difficili a provare a guardare positivo, ritorno spesso con la mente ad un semplice libro letto da ragazzina, ad un “gioco“…e sorrido.

Trovate il libro qui: POLLYANNA.

pollyanna

Condividi

2 comentarios en «Il mio libro “speciale”: Pollyanna e il suo gioco della felicità.»

Leave a Reply

Entrada relacionada